Lati positivi e negativi dei social network

Se stai leggendo questo articolo dal tuo cellulare e pensi di condividerlo su Facebook o Twitter, conosci già molto bene i social network ed il loro funzionamento. Ti sei mai però soffermato sui lati positivi e negativi dei social network? È quello di cui ti parleremo in questo articolo, nel quale scopriremo come usare questi strumenti in maniera appropriata, e cosa invece si dovrebbe evitare.

Lati positivi e negativi dei social network: la differenza sta nell’intenzione

Un media (dal latino ‘mezzo’) non è di per sé né buono né cattivo. Tutto sta nel modo in cui lo si utilizza, e questo vale per ogni cosa, non solo per i social network. Nel caso però di questi strumenti, che oltre ad essere disponibili ed accessibili a tutti, sono onnipresenti e permettono di diffondere messaggi immediati in ogni parte del mondo, i rischi sono maggiori.

Devi sempre considerare infatti che un messaggio ‘twittato’ o ‘postato’ su Facebook, rimane virtualmente in rete per sempre.
Anche se tu dovessi infatti cancellare quanto hai scritto, un altro utente potrebbe aver fatto uno ‘screenshot’ (cioè aver catturato l’immagine) del tuo post, ed averlo a sua volta diffuso.
Recentemente è stato anche introdotto ai sensi di legge un reato specifico, che si è aggiunto a quello del già presente ‘reato di diffamazione a mezzo stampa’.

Vediamo allora quali sono i pro e i contro dei social network che è bene tu tenga sempre a mente.

I pro dei social network: la connessione globale

È innegabile che questi strumenti moderni di comunicazione siano indubbiamente utili.
Si può letteralmente parlare in tempo reale con qualcuno dall’altra parte del mondo, in modi che non sarebbero altrimenti possibili (o difficilmente accessibili e comunque costosi).
Un’azienda può usare i social network per far crescere il proprio brand, e ancora si possono seguire i propri beniamini guardando le loro ‘bacheche’.
Tra i pro più noti e ovvi, ci sono anche:

  • l’accessibilità per tutti, a prescindere dai mezzi economici (bastano un computer e una connessione);
  • l’utilizzo in ogni luogo (si può usare un social network da casa, in ufficio, in vacanza, sul pc o sul cellulare;
  • si possono conoscere persone molto interessanti (tante storie d’amore sono nate in effetti sui social);
  • si può diffondere il proprio pensiero, senza necessariamente avere un brand alle spalle;

I contro dei social network: attenzione alla privacy

Il contro più sottovalutato dei social network, che sia Facebook, o Twitter, o Instagram, è che spesso non ci si rende conto di usare un mezzo con il quale si può ledere la privacy o l’immagine di qualcuno.
Non si può dire infatti tutto ciò che si vuole e non si possono diffondere immagini, video, o documenti privati di altre persone.
Tra gli altri contro si possono annoverare:

  • lo sviluppo di una vera dipendenza, che può sfociare in una patologia dalla quale sarà poi difficile guarire;
  • il rischio che i nostri stessi dati personali vengano catturati (per questo è fondamentale cambiare spesso le password e non diffondere mai dati sensibili come coordinate bancarie);
  • l’anonimato: poiché è possibile, anche se sconsigliato, l’uso di profili anonimi, uno dei rischi è quello di non sapere mai fino in fondo chi ci sia dall’altra parte. Per questo i minorenni non dovrebbero chattare con persone di cui non conoscono l’identità e men che meno incontrarle dal vivo.