Schema della dieta Sirt

Lo schema della Dieta Sirt è relativamente semplice da seguire: ci sono degli alimenti consentiti, ingredienti fondamentali per attivare il gene magro. La Dieta Sirt è stata ideata dai nutrizionisti inglesi Glen Matten e Aidan Goggins. Per seguire questo regime alimentare, è consigliabile acquistare il libro “Sirt, la dieta del gene magro”. Tuttavia, su internet, è possibile trovare molte delle informazioni principali.

Come si compone la Dieta Sirt Schema? Principalmente, sappiamo che è basata su due fasi: la prima fase è la più restrittiva e dura una settimana. Durante la prima fase, nei primi tre giorni potrete integrare un regime alimentare di circa 1000 calorie, in cui alternare succhi verdi Sirt e pasti solidi Sirt. Dal quarto al settimo giorno di dieta, aumenterete le calorie a 1.500, portando a due i pasti solidi e due succhi verdi al giorno.

La prima settimana è la più importante e non si può sgarrare: la perdita di peso dovrebbe attestarsi sui 2 kg. Successivamente, si inizierà con la dieta di mantenimento: la durata è di due settimane. Potrete integrare a questo punto cibi Sirt, oltre a tre pasti solidi e due succhi Sirt al giorno. È il momento in cui dovrete bilanciare gli alimenti sapientemente.

Come dimagrire attivando il gene magro

Il nostro metabolismo, per funzionare correttamente, ha bisogno del nostro aiuto. Per esempio, le diete che permettono di dimagrire molto velocemente, abbassando drasticamente le calorie concesse nel regime alimentare, sono tra le peggiori da seguire. Il motivo? Non mangeremo abbastanza: perderemo liquidi in fretta, sì, ma il metabolismo si addormenterà.

Attivare il gene magro vuol dire permettere al corpo di bruciare le calorie, di fare lavorare il metabolismo e di mantenere il peso forma una volta dimagriti. La parte interessante della Dieta Sirt è che permette di mangiare molta frutta e verdura, oltre al cioccolato fondente. Alcuni ingredienti consentiti sono il cavolo, il radicchio rosso, gli agrumi, la cipolla rossa, il peperoncino, la curcuma, le fragole, i mirtilli (leggi questo approfondimento sulla dieta sirt prodotti)

Alla base della Dieta Sirt troviamo il famoso succo verde, che si prepara con 80 grammi di cavolo riccio, 30 grammi di rucola, 150 grammi di sedano, mezza mela verde, mezzo cucchiaino di tè matcha, un cucchiaino di prezzemolo e il succo di mezzo limone. Naturalmente, sarà opportuno cambiare il proprio stile di vita: la sedentarietà non fa bene alla circolazione sanguigna, oltre a farci ingrassare più velocemente. Accostare il regime alimentare Sirt all’attività fisica è un ottimo modo per perdere peso.

La dieta del gene magro prevede il consumo di alimenti ben precisi, che aiutano ad accelerare il metabolismo, bruciare grassi e favorire sia una graduale perdita di peso che un aumento della massa muscolare. Vediamo qui di seguito il nostro dieta Sirt menu:

  • agrumi;
  • cacao;
  • caffè;
  • capperi;
  • cipolla rossa;
  • cavolo nero;
  • curcuma;
  • datteri;
  • fragole;
  • grano saraceno;
  • levistico;
  • mirtilli;
  • noci;
  • olio extravergine d’oliva;
  • peperoncino;
  • prezzemolo;
  • radicchio rosso;
  • rucola;
  • sedano;
  • soia;
  • tè verde matcha;
  • tofu;
  • vino rosso.

La dieta Sirt dovrebbe idealmente essere accompagnata da una regolare attività fisica, che stimola a sua volta l’attivazione delle sirtuine.

Testimonianze sulla dieta Sirt

Ci sono diverse testimonianze sulla dieta Sirt relative alle esperienze vissute da molte persone, compresi alcuni personaggi del mondo della musica e dello spettacolo. C’è chi si dice soddisfatto di questo tipo di regime alimentare e dei risultati ottenuti.

Di contro ci sono altre persone che hanno provato la dieta Sirt ma che sostengono che questa sia del tutto inefficace, lamentandosi del rigido regime alimentare cui ci si deve sottoporre per raggiungere risultati che sono impercettibili o addirittura inesistenti.