Funnel marketing

Il funnel marketing è uno strumento imprescindibile nella strategia aziendale perché, se implementato e utilizzato correttamente, aiuta a generare nuovi contatti che diventano clienti. Questo avviene attraverso la trasformazione di persone eterogenee e non necessariamente interessate ai prodotti e ai servizi dell’azienda, in soggetti attenti verso ciò che proponiamo e propensi all’acquisto.

D’altronde fare pubblicità in modo casuale senza avere contezza dei risultati, in quanto attraverso i canali dei media tradizionali questi non possono essere misurati oggettivamente, è non solo inutile ma anche controproducente.

Abbiamo parlato di funnel marketing con Sergio Pinto di Geofelix, web agency di Milano.

Funnel marketing: il percorso del consumatore

Il funnel marketing viene definito come un modello di marketing che illustra, esamina e pianifica ciò che in gergo viene chiamato “path to purchase”, ovvero il percorso del consumatore. Ogni fase di questo sentiero è fondamentale perché parte dal primo contatto tra il brand e la persona, fino a far diventare quest’ultima portatrice dei valori che caratterizzano la mission dell’azienda.

La forma che viene impiegata per illustrare comunemente il funnel marketing è quella dell’imbuto: in effetti esemplifica molto bene il concetto poiché si parte dal produrre un messaggio rivolto a tanti utenti, fino a definire quali sono quelli che rappresentano il target ideale. Costoro saranno in percentuale in numero minore, tuttavia saranno quelli interessati in maniera autentica ai prodotti e ai servizi.

Quindi step by step, attraverso una strategia ben congegnata e un lavoro sistematico di miglioramento dei messaggi, possiamo aumentare le lead, ovvero i contatti.

Il contatto acquisito va portato al livello successivo: muta in prospect quando ci rilascia maggiori informazioni, fondamentali per la profilazione, per ricevere contenuti specifici.

Il nostro lavoro non si ferma qui, anzi prosegue anche dopo l’acquisto al fine di fidelizzare il cliente che, se soddisfatto, sarà un preziosissimo portavoce. Per fare breccia in questo senso possiamo impiegare strumenti come un supporto post-vendita speciale dedicato, nuovi contenuti gratuiti, promozioni esclusive e così via.

Funnel marketing: serve davvero?

Una domanda fondamentale che molti si pongono è: ma il funnel marketing serve davvero? Per fare capire il valore di applicare una simile strategia si può banalmente fare leva sulla nostra stessa esperienza da consumatori chiedendoci: quando acquistiamo?

Quando siamo al supermercato e vediamo due prodotti, magari due bibite di cui una è tra le più famose al mondo, la seguiamo pure sui Social e in passato ci ha mandato delle cartoline virtuali di auguri. L’altra è quasi sconosciuta ma ha un prezzo migliore di qualche decina di centesimi. A questo punto come ci comportiamo? Andremo quasi certamente a comprare il prodotto che ci ha fidelizzato e che già conosciamo perché abbiamo un rapporto di confidenza in un certo senso.

La cosiddetta vendita a freddo è un grandissimo ostacolo che non ci fa scegliere da parte del consumatore finale: ormai non ci sono scuse per non comunicare efficacemente con il target. Una statistica conferma ulteriormente questo aspetto rivelando che il 97% dei naviganti che per la prima volta arriva su un ecommerce, lo lascia senza aver comprato alcunché.

Rifacendoci ad un famoso adagio possiamo dire che “ogni lasciata è persa”: se non abbiamo un sistema di remarketing e retargeting per restare in contatto con chi è andato via dopo esserci venuto a trovare, sicuramente perderemo l’occasione di creare un lead.

Facciamo un esempio con le meccaniche online. Quante volte ti sarà capitato di cercare magari un hotel su Booking e chiudere la pagina per poi rifare la ricerca il giorno dopo a mente fredda e ritrovare il banner di quell’hotel su cui ti eri soffermato di più? Hai cercato poi il sito ufficiale su Google e hai scoperto che iscrivendoti alla newsletter avresti avuto uno sconto esclusivo sul prossimo soggiorno. Ti sei quindi iscritto e infine hai prenotato.

Ecco, inconsapevolmente hai percorso tutto il funnel dell’azienda in questione. Quindi si, il funnel marketing funziona davvero per tutti i motivi che abbiamo appena detto.